IL SAN GIUSEPPE I

San Giuseppe Due

 

 

 

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

San Giuseppe I.

 

Il C.te Giovanni Ajmone Cat chiamò il San Giuseppe Due ispirandosi alla sua amata tartana, ma nel registro delle navi maggiori di allora esisteva già "San Giuseppe II"(che era un peschereccio atlantico siciliano) e dunque per ovviare alla non premessa omonima la chiamò San Giuseppe Due.

 

Dalla goletta San José - San Giuseppe in italiano - con la quale il tenente di vascello della Regia Marina Giacomo Bove, navigò e naufragò nel 1882 nelle acque di Ushuaia nella Terra del Fuoco, all’estremo sud argentino prese il nome San Giuseppe, la "Tartana" di 7,40 metri che possedeva la sua famiglia.

 

Il piccolo San Giuseppe fu acquistato da un pescatore di Anzio, Paolo Martino che insegno i primi elementi di navigazione a Giovanni con la vela latina.

 

Il San Giuseppe 1 donato dalla sorella Rita Ajmone Cat al Museo del Mare dopo essere stato restaurato dai cantieri Palomba ( che al sua volta costruirono il San Giuseppe Due) continua a vivere e navigare nell'ambito di una scuola a vela latina organizzata dallo stesso museo.

 

 

 

 

 

La Menaide San Giuseppe del C.te Ajmone Cat

C.te Giovanni Ajmone Cat

Prima spedizione Antartica, 1969-1971

Visita ai cantieri Palomba

RECI

Regio Elice Club Italiano

Il San Giuseppe Due

Seconda spedizione Antartica, 1973-1974

Il San Giuseppe

San Giuseppino

Lega NAvale Italiana Sezione di Anzio
Pro Loco di Torre del greco
Marinai D'italia Anzio Nettuno
Museo Nazionale dell'Antartide
Mueseo del Mare di Napoli
Museo della MArineria di torre del greco
Circolo Nautico Torre del Greco
Lega navale Italiana

Elite Solution Webmaster Copyright © All Rights Reserved