SECONDA SPEDIZIONE ANTARTICA

San Giuseppe Due

 

 

 

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

 

 

Nella foto in alto: 2°Capo Np Tito Mancini (primo a sinistra) - 2°Capo Tm/Mn Mario Camilli (secondo da sinistra) - Sgt N Giovanni Federici (quarto da sinistra) - Sgt Rt Giancarlo Fede (quinto da sinistra) Tutti sottoufficiali della Marina Italiana. Per il tratto Antartico: il Com/te Pilota Alitalia Dario Trentin. (foto a lato)

Il Pilota dell'Avizione Civile DArio Trentin

 

La Spedizione Antartica 1973-1974

 

Per descrivervi la spedizione Italiana in Antartide del San Giuseppe Due, desidero fare riferimento a un dettagliato testo di Mario Camilli: Direttore di macchina e Capo Gruppo Militare M/v San Giuseppe due 1973/74 la quale chi meglio dello stesso può descrivere verità storiche dettagliate di questo argomento in quanto vissute in prima persona. ( il testo è pubblicato sul sito dell'amico Giacomo Vitale AMB http://www.altomareblu.com)

 

Premesso che per il termine " spedizione Italiana" vanno descritte due sostanziali specifiche:

 

Spedizione: viaggio di più persone fornite di mezzi adeguati in un luogo remoto o difficilmente accessibile, a scopi esplorativi o scientifici nel caso del San Giuseppe II e del suo equipaggio il ritorno al luogo di partenza senza perdite di uomini, mezzi e attrezzature.

 

Italiana: s' intende una organizzazione tutta Italiana composta e organizzata da uomini, mezzi, programmi di ricerca. Basta analizzare la fisionomia delle tante spedizioni a 360° per stabilire con facilità quali possano chiamarsi italiane e quale tra esse, debba essere considerata la prima. ....malgrado si legge sempre che la ‘Prima Spedizione Antartica italiana” fu la spedizione “Cepparo – Barbiero” effettuata nel 1975/76, che raggiunse l’isola King George nelle South Shetland, dove impiantò una base poi demolita.

 

E’ comunque evento assolutamente documentabile anche la spedizione precedente appena citata e che raggiunse l’Antartide, cioé: la “San Giuseppe Due”, guidata dal Com/te Giovanni Ajmone-Cat (al centro nella foto), ", con scopi scientifici e con il contributo della Lega Navale Italiana e della Marina Militare che gli mise a disposizione quattro sottufficiali in qualità di equipaggio.

Nella foto in alto: 2°Capo Np Tito Mancini (primo a sinistra) - 2°Capo Tm/Mn Mario Camilli (secondo da sinistra) - Sgt N Giovanni Federici (quarto da sinistra) - Sgt Rt Giancarlo Fede (quinto da sinistra) Tutti sottoufficiali della Marina Italiana. Per il tratto Antartico: il Com/te Pilota Alitalia Dario Trentin. (foto in alto a lato)

 

Il San Giuseppe Due riparte da Torre del Greco (NA) il 1°luglio 1973 con uomini nuovi e nuove vele, confezionate secondo la tradizione da un altro mitico artigiano di Torre del Greco, Giovanni Ascione e completamente revisionato,

 

Giunse a Argentine lsland (65° 15’Sud e 65° 16’0vest) toccando i seguenti porti:

 

- La Maddalena (I)

- Gibilterra (GBZ)

- Las Palmas di Gran Canaria (E)

- S.Maria do Sal (Isole di Capo Verde)

- Recife (BR)

- Santos (BR)

- Montevideo (ROU)

- Buenos Aires (RA)-

- Mar del Plata (RA)

- Puerto Madryn (RA)

- Pon Stanley (Falkland-Malvine)

- Ushuaia (RA)

- Puerto Maxwel (1.Hermite— RA)

- Deception lsland (S. Shetland)

- Port Lockroy (Terra di Palmer)

- Palmer Station (Base U.S.A)

- Argentine Island (Base Faraday della B.A.S. British Antartie Survey)

- Bahia Paradise (base Alm.te Brown — RA)

- Deception Is1and – Isla Laurie (Sud Orcadi- base RA)

- Signy lsland (Sud Orcadi — base B.A.S. )

- Isla Laurie – Larsen Harbour – Grvtviken (Sud Georgia – base B.A.S.)-

- Hu­svik (Sud Georgia ricovero di osservazione remoto della B.A.S.)

- Grytviken.

 

Inizio ritorno:

 

- Jamestown (I.la S.ta Helena ­ GB)

- Georgetown (I.la Ascension – GB)

- S.ta Maria Do Sal, Nouhadibou (RIM)

- Gibilterra

- La Maddalena

- Anzio (Italia 27.06.1974)

 

 

 

 

 

 

 

Inoltre il primato della spedizione “San Giuseppe Due” (il calendario è un dato di fatto) è corroborato da altri fattori che occorre considerare:

 

La “Spedizione Ajmone-Cat” è andata in Antartide affrontando durante l’intero anno di spedizione in maniera autonoma ed autosufficiente, tutti i compiti e le difficoltà che una tale impresa comporta, cioè:navigazione, condotta del mezzo, manutenzione delle attrezzature, venti, impegno psicofisico ecc..

Lo scopo è di compiere rilievi a carattere scientifico sulle condizioni biologiche e ambientali dell'Antartide.

 

In precedenza nel 1969/1971 il San Giuseppe Due era giunto in Antartide, ma, come affermò lo stesso Com.te Ajmone-Cat, quel viaggio fu solo un viaggio investigativo, senza le caratteristiche peculiari e distintive di una “spedizione” (Vd. Lega Navale N° 7 Luglio l973). Inoltre, quella del “San Giuseppe Due” fu l’ultima spedizione effettuata nel XX secolo con una barca che riprendeva dai “Grandi Esploratori” di inizio ’900, i concetti di costruzione e di navigazione per affrontare i mari antartici e sub-antartici, rimanendo per mesi nelle zone più tempestose del globo. Pertanto è incontestabile che la “Spedizione del San Giuseppe Due”, sotto la direzione del Com/te Giovanni Ajmone-Cat nel 1973/1974, fu la Prima Spedizione Antartica Italiana.

 

 

Onorando Bandiera Italiana a 65° 15′ Sud, scrivendo sia sui timbri che sullo stemma, la semplice dicitura: “Spedizione Antartica Italiana 1973/74”, senza indicare l’ordine di arrivo, perché riteneva che nessuno gli avrebbe tolto un primato incontestabile e così impegnativo da ottenere. Ancora Oggi sui Silos che contenevano olio di balena nell'isola di Deception (62° 55’S – 60°40’W) si possono leggere le seguenti parole: “San Giuseppe Due – ROMA l974’, lasciate dall'equipaggio affinchè altri potessero leggerle.

L'equipaggio a torre del Greco
1 luglio 1973 Torre Del Greco
27 Giugno 1974 Porto di Anzio

Prima spedizione Antartica, 1969-1971

Visita ai cantieri Palomba

Il San Giuseppe II

Seconda spedizione Antartica, 1973-1974

Lega NAvale Italiana Sezione di Anzio
Pro Loco di Torre del greco
Marinai D'italia Anzio Nettuno
Museo Nazionale dell'Antartide
Mueseo del Mare di Napoli
Museo della MArineria di torre del greco
Circolo Nautico Torre del Greco
Lega navale Italiana

Elite Solution Webmaster Copyright © All Rights Reserved